Questo sito utilizza cookie tecnici e inoltre cookie di profilazione di terze parti (per inviarti pubblicità in linea con le tua preferenze). Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "cookie policy". Per ulteriori informazioni sui cookie di soggetti terzi relativi alla pubblicità e su come disattivarli, visita il seguente sito web: www.allaboutcookies.org. Se clicchi sul tasto "accetto", o comunque accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Il Festival dei Paesaggi del Grano

Studio Risorse è stato impegnato come Partner nella realizzazione del Progetto "Il Festival dei Paesaggi del Grano", un progetto di ARTErìa Associazione d’Arte e Cultura, in partenariato con: Studio Risorse srl - Matera; Apposta di Paolicelli Francesco Piero M. - Lecce; Agribiotecnica Vivai Dichio dei F.lli Dichio - Matera;Le Troisieme Pole - Parigi; Foundation Freedom From Fears – Sofia, ed è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Programma Operativo FSE Basilicata 2007-2013, nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Progetti Innovativi per l’avvio e valorizzazione della rete dei Centri per la Creatività giovanile. Il Festival dei Paesaggi del Grano è strutturato su tre azioni che prevedono la coprogettazione, sviluppo e produzione di tre prodotti creativi: “Il canto del pane” uno spettacolo di teatro contemporaneo; “ExtraUrban” Una residenza artistica dal tema “Dalla riforma agraria ai raccoglitori extracomunitari”; “Casa fatta in casa” laboratori di progettazione ed autocostruzione con tufo e paglia.

Il Canto del Pane

Nella cultura materiale la tradizione orale raccontava il mondo rurale e le sue storie di vita e di amore. Per secoli, l’oralità è stata un potente mezzo di trasmissione del sapere essendo il mezzo di comunicazione più diffuso per raccontare i miti, le leggende, i canti, le favole e i grandi avvenimenti epici. La tradizione orale è stata amplificata dal teatro che già nell’antica Grecia ha assunto un ruolo centrale nella trasmissione della cultura e delle tecniche di rappresentazione unite alla musica ed alla danza. Stranamente a Matera, capitale della civiltà contadina, da sempre distintasi per la produzione di grano nonché di uno dei migliori pani d’Italia, non si riscontrano tradizioni orali o leggende riferite al grano ed al pane. L’Associazione ARTErìa con i partners di progetto, nell’omaggiare la bontà del pane di Matera, ha inteso realizzare uno spettacolo di teatro contemporaneo dal titolo “Il canto del Pane” in cui si dispiega, tra favola e realtà, il valore antropologico dei paesaggi del grano. La produzione dello spettacolo “Il canto del Pane” da realizzarsi in prima assoluta, affianca altre esperienze di teatro in musica realizzate da ARTErìa, che hanno visto protagonisti importantissimi nomi del panorama teatrale e musicale nazionale. “Il Canto del Pane” rappresenta una esperienza importantissima di diffusione dei valori culturali e storici della città di Matera, candidata Città Europea della Cultura 2019, e si propone come spettacolo unico nel suo genere e come un’attrazione nuova, ripetibile, da offrire quotidianamente alla compagine turistica che copiosamente la visita.

img-20150731-wa0002
img-20150731-wa0009
img-20150731-wa0001
img-20150731-wa0002 img-20150731-wa0009 img-20150731-wa0001

Extraurban

Il Progetto ExtraUrban è uno studio critico ed itinerante che ha lo scopo di indagare la complessità e le problematicità del paesaggio extraurbano e rurale e delle comunità che lo abitano, per comprenderne la cultura e la storia, ricercando le tracce che ne identificano gli aspetti materiali, tecnologici ma anche spirituali, rituali, artistici. Saranno scelti 5 artisti italiani e stranieri che lavoreranno nel campo della fotografia, digital e sound art, installazioni, performances e visual art per il progetto “ExtraUrban”, attività prevista all’interno del Progetto “Festival dei Paesaggi del Grano”, realizzato da ARTErìa, Associazione d’Arte e Cultura di Matera, finanziato nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Visioni Urbane: Progetti Innovativi per l’avvio e valorizzazione della rete dei Centri per la Creatività giovanile” – D.G.R. 758/2012 e s.m.i. I 5 artisti selezionati prenderanno parte alla residenza itinerante, condotta dal Gruppo Stalker di Roma e meson ro studio di Matera, dal 15 al 18 Dicembre 2016 e raccoglieranno spunti e suggestioni. I loro lavori, elaborati dopo la residenza, saranno presentati a Roma e a Matera e saranno diffusi insieme al documentario realizzato durante i giorni della residenza dalla regista bulgara Milena Kaneva.

20161218162140
20161218162136
20161218161147
20161218154238
20161218151604
20161218151558
20161218151555
20161218151553
20161218162140 20161218162136 20161218161147 20161218154238 20161218151604 20161218151558 20161218151555 20161218151553

Casa fatta in casa

“Casa fatta in casa” è un progetto assolutamente innovativo nell’esperienza della bioarchitettura e nel settore della tutela e sostenibilità ambientale, in quanto attiva un esperimento mai tentato, ovvero mettere insieme due materiali, tufo e paglia. Il valore culturale che esprime la “casa rurale”, intesa come cellula primordiale del concetto di abitare, è un valore che ritroviamo in scala accresciuta nel Palazzo, nel Castello, nel Villaggio, nella Città nella Regione, nello Stato. La “casa contadina” racchiude anche il concetto di famiglia che si allarga alla comunità alla stirpe ed al popolo. Sono entità, sedi di vita non modificabili nel loro senso originario pertanto nei lineamenti e contenuti di un paesaggio è possibile leggere il destino primitivo di una comunità.

SEZIONEDETTAGLIOLAVORI
CASADIPAGLIAIN-COSTRUZIONE
PARTICOLARICOSTRUZIONEn
SEZIONEDETTAGLIOLAVORI CASADIPAGLIAIN-COSTRUZIONE PARTICOLARICOSTRUZIONEn