Questo sito utilizza cookie tecnici e inoltre cookie di profilazione di terze parti (per inviarti pubblicità in linea con le tua preferenze). Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "cookie policy". Per ulteriori informazioni sui cookie di soggetti terzi relativi alla pubblicità e su come disattivarli, visita il seguente sito web: www.allaboutcookies.org. Se clicchi sul tasto "accetto", o comunque accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Bando Formazione Lavoro 2021 In evidenza

 

Con il presente Bando la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Basilicata intende finanziare, tramite l’utilizzo a fondo perduto (voucher), le iniziative progettate e realizzate dalle imprese concernenti le due seguenti linee di azione:

LINEA A: AZIONI DI FORMAZIONE per dipendenti dell’impresa ed aventi i seguenti obiettivi:

a)       Utilizzare appieno le potenzialità delle tecnologie ICT

b)       Accrescere le competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro

c)       Sostenere il cambiamento dei modelli organizzativi  di business

LINEA B: INSERIMENTO IN AZIENDA DI RISORSE UMANE FUNZIONALI AL RILANCIO PRODUTTIVO

Progetti di inserimento di nuove figure professionali con l’obiettivo di innovare l’organizzazione dell’impresa e del lavoro. Si intendono contributi per tirocini extracurriculari (della durata minima di 4 mesi) e contratti apprendistato con l’obiettivo di innovare la gestione del lavoro ed i processi aziendali con l’inserimento di nuovi strumenti/competenze legate alle tematiche quali: gestione della sicurezza, processi di e-commerce, nuove figure per l’innovazione (es. export manager, innovation manager, store manager)

 Le risorse stanziate dalla CCIAA di Basilicata ammontano a 42.000,00 euro.

Le agevolazioni saranno concesse sotto forma di voucher.

I voucher avranno un importo massimo di 2.000,00 euro.

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 90% delle spese ammissibili.

I voucher saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600.

I voucher sono concessi alla singola impresa che presenta domanda di contributo.

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo alternativa tra la Linea A e la Linea B.

Sono ammissibili le seguenti spese:

LINEA A  - AZIONI DI FORMAZIONE

-          servizi di formazione coerente con le finalità del bando (docenze)

-          i fornitori dei servizi di formazione potranno essere o enti di formazione accreditati o, in caso di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, professionisti qualificati ai sensi del Decreto interministeriale del 6 Marzo 2013 o, infine, professionisti dai cui Curriculum Vitae sia possibile desumere il possesso delle conoscenze e competenze necessarie per l’intervento formativo. I compensi dei formatori devono essere parametrati sui massimali previsti dalla vigente normativa nazionale e regionale in materia di Fondo Sociale Europeo

LINEA B – INSERIMENTO IN AZIENDA DI RISORSE UMANE FUNZIONALI AL RILANCIO PRODUTTIVO

-          retribuzioni ed oneri del tirocinante o dell’apprendista (cedolini paga, pagamenti effettuati tracciabili, estratti conto, ecc.)

 Gli aiuti di cui al presente Bando sono concessi in Regime “de minimis”, ai sensi dei Regolamenti n. 1407/2013 o n. 1408/2013 del 18.12.2013.

Le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 9.00 del 15/09/2021, utilizzando la modulistica prevista dal bando e allegando la documentazione richiesta. E’ prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.