Procedure di attivazione dei tirocini extracurriculari nell’Ambito del Programma Garanzia Giovani

Pubblicata sul BUR n. 40 del 16/10/2014 la Determinazione Dirigenziale n. 499 del 25/09/2014 con la quale sono state approvate le “Procedure di attivazione dei tirocini extracurriculari nell’Ambito del Programma Garanzia Giovani“.

Per attivare i tirocini, le imprese, gli enti pubblici, i soggetti che esercitano le professioni intellettuali, le fondazioni e le associazioni devono:

–   manifestare il proprio interesse ad ospitare giovani attraverso lo strumento del tirocinio extra-curriculare compilando la domanda on line sul portale della Regione Basilicata

–   individuare il tirocinante tra quelli iscritti nel portale Garanzia Giovani (giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, che non sono iscritti a scuola né all’università, non lavorano e non sono iscritti a corsi di formazione, inclusi i percorsi di tirocinio extra-curriculari, di seguito NEET, (Not in Education, Employment or Training)

–   individuare un soggetto promotore, che presidia la regolarità e la qualità dell’esperienza di tirocinio

–   stipulare apposita convenzione con il soggetto promotore corredata di un progetto formativo definito congiuntamente

La durata del tirocinio è pari a n. 6 mesi. Al tirocinante è corrisposta una indennità di partecipazione non inferiore a Euro 600,00 lordi per mese, di cui euro 450,00 mensili finanziati dalla Regione Basilicata ed € 150,00 mensili  a carico dell’Azienda. I costi delle assicurazioni obbligatorie (assicurazione INAIL per infortuni sul lavoro e assicurazione civile verso terzi) restano a carico dell’impresa ospitante.

Il numero dei tirocinanti che ogni soggetto può ospitare contemporaneamente, per singola unità operativa, varia in base al numero dei dipendenti assunti a tempo indeterminato.

Studio Risorse, in qualità di soggetto promotore, assiste le imprese nella presentazione della manifestazione d’interesse, nelle procedure di attivazione e gestione del tirocinio extracurriculare e nella richiesta di erogazione del contributo da parte della Regione Basilicata.